Qualche domanda ad un fotografo di matrimonio

 

Di recente mi è stata fatta una bella intervista da una bravissima Wedding Planner.

Lei è Simona Silvestri di Tiarè Wedding & Emotional Designer con cui collaboro da qualche tempo. Ottima Wedding Planner, designer fantastica con un occhio attento e sempre aggiornato sul mondo del matrimonio.

Parlare del mio lavoro è sempre una bella sensazione.

Ho cercato di sintetizzare l’intervista  cercando in qualche modo di riassumerla. Spero abbiate voglia di guardare il video o leggere il mio riassunto. Per capire un po’ più come sono fatto. Per capire come mi piace lavorare e come mi piace svolgere il mio  lavoro di fotografo di matrimonio.

Sono noioso lo so, parlo sempre di ricordi, sempre della loro importanza sempre di quello …

Sono fatto così, sono un fotografo di matrimoni, amo il mio lavoro. Amo i ricordi …

La mia intervista da fotografo di matrimonio

 


 

Qual è lo stile fotografico che ti contraddistingue? Quale stile chiedono di più gli sposi oggi?

Il più naturale possibile. Vorrei che con le mie fotografie gli sposi ricordino il loro grande giorno per quello che è stato. Un ricordo vero e naturale della bellissima giornata che passeranno.

Gli sposi, chiedono il reportage, tante volte senza nemmeno sapere bene di cosa parlano. Diciamo che chiedono di non essere troppo stressati durante il matrimonio. E hanno ragione! Il fotografo modello anni 80 che “rapisce” le coppie per 2 ore per fargli le foto non si può più tollerare. Almeno per il mio modo di intendere il servizio fotografico

∽∞∞∞∽

Quali sono le tempistiche: quanto tempo prima è consigliato prendere un appuntamento? E quanto tempo prima è meglio bloccare la data?

Appuntamento direi da subito, quando si sta scegliendo la location e il giorno. Poi dipende dalle priorità. Se tengo veramente alle fotografie, e a un determinato stile/fotografo dovrei muovermi da subito, così individuato chi fa al mio caso potrò bloccarlo nello stesso momento in cui si blocca data, location, chiesa e tutti quei fornitori che possono effettuare un solo matrimonio al giorno

∽∞∞∞∽

In cosa consiste il primo incontro con gli sposi? È fondamentale per conoscersi?

Se c’è la possibilità direi che è fondamentale conoscersi. Il fotografo, oltre che essere bravo a raccontare il vostro giorno, deve, a mio parere, essere compatibile con voi, con il vostro carattere, con le vostre idee. Anche il carattere e la presenza più o meno educata e “ingombrante, è una cosa importante. Un feeling che si deve instaurare con i professionisti che lavoreranno al vostro matrimonio, una sorta di empatia difficile (anche se non impossibile) da capire senza conoscersi. In alternativa questo periodo ci ha insegnato che anche a distanza ci si può in qualche maniera “incontrare” in maniera virtuale e capire aspetti che solo con una chiacchierata si possono scoprire. Non è sicuramente la stessa cosa ma aiuta molto nell’iniziare a capire se la persona che ho davanti è quella che potrebbe rilevarsi, caratterialmente, compatibile con il professionista che stiamo cercando

∽∞∞∞∽

Come vengono consegnate le foto?

solitamente in maniera virtuale, (chiavetta usb o hard disk) per quanto riguarda i file. Per le fotografie vere e proprie si apre un mondo. Album più o meno classici, contenitori di legno o plexiglass e tutto quello che il mercato può offrire.

∽∞∞∞∽

Com’è l’album, che formato avrà?

Come dicevo prima ci sono svariati modi per avere un ricordo stampato del proprio matrimonio. Cofanetti di legno o plexiglass oppure album con rilegatura classica. Io consiglio sempre un formato non troppo grande (30×30 24×35 sono i formati più grandi che propongo)
Le varianti sono talmente ampie che l’album si potrà coordinare in tema e in linea con quello che sarà il matrimonio, come stile di matrimonio, come palette colori come design, sia per le copertine che per l’impaginazione dello stesso album. E’ un mondo talmente ampio che sicuramente troveremo l’album giusto per ogni coppia.

∽∞∞∞∽

Si possono apportare modifiche alle foto?

ahahahahaha (ride) certo si può fare tutto. Ma voi andreste da Canavacciuolo e gli direste di aggiungere un ingrediente ad un suo piatto solo perché a voi piace? Si può fare ma sarà una scelta sensata? Se nelle fotografie del fotografo che state cercando “manca qualcosa” cercate un altro fotografo Scherzi a parte, piccole modifiche sono fattibili, sempre però modifiche che non stravolgano il senso della foto e della giornata. Non so come spiegarmi, il ricordo prima di tutto. Esagero, se piove e volete una foto con il cielo azzurro io non sono il fotografo che fa per voi, ci sarà sicuramente però chi lo fa.
Potete approfondire la mia idea di post produzione in questo articolo 🙂

∽∞∞∞∽

Quanto tempo dopo il matrimonio vengono consegnati i provini e poi l’album?

i file digitali (sostituzione moderna dei provini) in linea di massima entro un mese dal matrimonio. Dipende un po’ dal periodo e dalla mole di lavoro, ma direi solitamente riesco a stare in quei tempi. Per l’album, se in accordo con gli sposi, posso scegliere io impaginato e foto da includere, entro un paio di mesi dal matrimonio, se invece, giustamente, sono gli sposi a voler scegliere quali foto andranno nell’album ci vorranno 2/3 mesi dal momento in cui mi verrà comunicato quali foto dovrebbero andare a comporre l’album.

∽∞∞∞∽

Il giorno dell’evento saranno presenti due fotografi o uno solo?

Dipende dalle necessità, solitamente la mia proposta è con 2 fotografi per seguire meglio tutte le fasi.

∽∞∞∞∽

Quando arriva il fotografo e quanto tempo rimane?

Questione di accordi, ma in linea di massima a me piace arrivare quando si è all’inizio della preparazione e andarmene quando la festa è alla fine. Diciamo 10/12 ore di servizio. Se ci fosse necessità che il servizio si allunghi ulteriormente, si può valutare la presenza di anche di un ulteriore fotografo che mi aiuti dopo quel periodo. Dopo 12 ore di lavoro ininterrotto le fotografie rischiano di non essere più all’altezza dei vostri ricordi, per cui preferisco farmi aiutare da un collaboratore piuttosto che dare un ricordo “stanco” di quel momento

∽∞∞∞∽

La tua è una presenza discreta ma sempre attenta?

assolutamente sì. Su quello ho sempre basato il mio lavoro. Venti anni fa come oggi il mio lavoro è strutturato in questo modo.

∽∞∞∞∽

Gli sposi dovranno assentarsi dai propri invitati molto tempo per fare le foto di coppia?

se non lo vogliono loro assolutamente no. Per come intendo io il servizio fotografico, nel caso lo si voglia non è nemmeno necessario “fare” le foto di coppia. E’ però un bel momento, dove ci si stacca un po’ da tutto e da tutti per stare una decina di minuti da soli per avere un po’ di intimità e qualche foto particolare. Si trova insieme alla wedding planner  e al catering il momento giusto per assentarsi 10/15 minuti e fare qualche foto di coppia. Deve comunque essere sempre un momento che non tolga agli sposi di “vivere” l’evento e non tolga agli invitati di “vivere” gli sposi.

∽∞∞∞∽

Sono consigliate le foto con i parenti/amici? In quale momento dell’evento?

Anni fa il servizio non era realizzato bene se non c’erano le foto di gruppo. Ora tantissime coppie non ne sentono più la necessità. Sembra un modo vecchio di fotografare, ma non lo è. Magari non sono piacevoli da fare e portano via un po’ di tempo, ma il mio consiglio è sempre quello di valutare l’idea di farle. Sembrano foto stupide ma con il tempo acquistano valore. Immaginate la foto di voi con la vostra nonna quando non ci sarà più. Certo adesso ci sono i selfie e mille altre modi di avere fotografie, ma una bella foto, ha un altro sapore e un altro ricordo. Il momento più opportuna va valutato con Simona in linea di massima direi appena prima di accomodarsi in sala prima del pranzo/cena.
Per chi volesse approfondire avevo già parlato delle foto di gruppo in questo articolo 🙂

∽∞∞∞∽

Nel matrimonio la più grande attenzione è agli sposi, ma non ci sono solo loro nel matrimonio vero?

Bravissima, il matrimonio moderno non è fatto solo dagli sposi ma è fatto di allestimenti spettacolari, momenti unici, particolari da non sottovalutare. Gli sposi tante volte sono concentrati e agitati che si “perdono” alcuni particolari o gli allestimenti spettacolari fatti da te. L’esempio sempre calzante sono i bellissimi fiori messi dietro le sedute degli sposi all’altare. Pochissime spose avranno l’attenzione sui fiori messi dietro le sedie mentre camminano verso il loro futuro marito. La loro attenzione sarà tutta su di lui e possono “perdersi” quei particolari, che io ho il compito di fotografare per far rivivere e ricordare quel momento. Un buon servizio fotografico deve far ricordare anche quello, altre alle lacrime e ai sorrisi esistono i particolari che tante volte sfuggono. Ti racconto un aneddoto: lo scorso anno dopo aver mandato qualche foto in anteprima ad una sposa, mi arriva una mail con scritto che le foto erano bellissime ma ce ne erano un paio che probabilmente non facevano parte del suo matrimonio. Ovviamente non ho avuto dubbi che la cosa fosse impossibile, non uso mai nessuna foto “stock” e è impossibile che io abbia confuso qualche foto di diversi matrimoni. Sono andato subito a vedere di che foto parlava e mi sono accorto, che la prima era una fotografia di una scatoletta che il ristorante a loro insaputa gli aveva messo in sala e l’altra era una scritta “I have a Dream” che era sul foglio in cui lei aveva scritto le sue promesse. Lei non l’aveva neanche notata e non era voluta, ma è stato una scoperta bellissima e credo anche emozionante.

∽∞∞∞∽

Quante foto scatti mediamente il giorno del matrimonio?

 Tante (da fotografo direi troppe 🙂 ) davvero tante ma tranquilli farò una selezione. E’ il mio lavoro anche quello. Per selezione non si intende che certi momenti non ci saranno, ma per selezione si intende che se scatterò 3000 foto al matrimonio, tante saranno sequenze per “catturare” il momento giusto. Non ha senso che gli sposi le vedano tutte, per esempio delle 200 foto fatte in sequenza per immortalare il momento migliore del lancio del riso ne basteranno una ventina per non metterli in confusione. La mia bravura è anche nel selezionare delle foto migliori. Se invece intendi quante fotografie digitali verranno consegnate, solitamente il numero di file consegnati va da 800 a 1000

∽∞∞∞∽

Realizzi anche video?

non personalmente, mi affido e posso consigliare ottimi professionisti che lo fanno. Più che altro professionisti che abbiano il mio stesso modo di lavorare, quindi senza troppe imposizioni e sempre in maniera discreta e mai invasiva.

∽∞∞∞∽

Si può fare qualcosa prima del matrimonio per rompere il ghiaccio e fare in modo che gli sposi prendano confidenza con l’obiettivo?

Più che per prendere confidenza con l’obiettivo è un bel modo per fare qualche bella fotografia che ci faccia ricordare l’attesa del grande giorno, che si potrà poi utilizzare per dei ringraziamenti, per un save the date o per le partecipazioni, o anche solo per avere un bel ricordo.

∽∞∞∞∽

Quali sono le nuove tendenze?

Fortunatamente la tendenza mi sembra sia sempre di più quella di un servizio fotografico in stile reportagistico. Poi che tutti i fotografi si vantino di fare del reportage e pochi in realtà lo sappiano fare o lo facciano il giorno del matrimonio è diverso. Per quello che mi riguarda la “tendenza” è sempre quella di cercare di documentare il più possibile quello che accade, agli sposi e a tutto quello che c’è intorno. Invitati, allestimenti, piccoli particolari senza farsi notare, in maniera discreta. La tendenza per me è cercare di far ricordare agli sposi il loro matrimonio. Da quando ho iniziato a fare questo bellissimo lavoro ho sempre fatto mia una frase sentita o letta in qualche libro (o inventata da me non ricordo) che è: Spero di essere all’altezza dei vostri ricordi. Credo che i ricordi siano una delle cose più belle che abbiamo, avere la responsabilità di aiutare a ricordare un giorno così bello e importante mi ha sempre creato una grossa responsabilità (anche un po’ di ansia se devo essere sincero) che spero mi abbia aiutato a migliorare e mi aiuti a migliorare ancora.

∽∞∞∞∽


PS
in un passaggio preso dall’enfasi ho detto di aver cominciato negli anno 80 🙂
Ho una certa esperienza, ma non così tanta 🙂 ho solo sbagliato a parlare. Ho aperto il mio studio nel 2001 🙂


foto wedding villa sartori dettaglio matrimonio fiori sedute sposi foto reportage matrimonio bacetto reportage bambini reportage bambini al matrimonio foto di gruppo al matrimonio allestimenti floreali matrimonio coppia sposi villa sartori


Se queste mie parole e questa piccola intervista vi hanno incuriosito e state organizzando il vostro matrimonio, scrivetemi a  info@alessandroambrosetti.it   telefonatemi al 3394983196 o mandatemi un messaggio su  WhatsApp   WhatsApp oppure usando il tasto “CONTATTAMI” qui sotto.

Spero di essere il fotografo che state cercando, per raccontare a mio modo anche il vostro bellissimo matrimonio. 🙂

 

contact Ambrosetti

 

Comments

comments