Category archives: organizzazione matrimonio

o meglio

Come sono le tue foto di matrimonio

Cosa vogliono esprimere e perché ci parli di stile fotografico e non di bellezza delle foto.

E perché dovremmo scegliere te come fotografo per il nostro matrimonio?

Cosa hanno di diverso le tue fotografie rispetto ad altre?

Sono tutte domande (difficilissime) che mi sono state fatte pochi giorni fa da una coppia di futuri sposi che stanno scegliendo il fotografo per il loro matrimonio del 2019.

foto matrimonio semplice

In un primo momento sono rimasto un po’ spiazzato …

perché dovrebbero scegliere me come fotografo per il loro matrimonio? Bella domanda. Ci sono tantissimi bravi fotografi di nozze. Non sono, e non aspiro nemmeno ad esserlo, il più bravo fotografo di matrimonio in circolazione. E allora perché dovrei essere io raccontare e far rivivere il loro matrimonio nel tempo?

Forse è proprio quello il punto. Vorrei essere un fotografo bravo a far rivivere il matrimonio nel tempo. Mi interessa fare fotografie belle, ma non basta. Voglio fare delle fotografie che possano far ricordare il giorno in cui due persone si prometto amore.

E come posso riuscire a farlo?

Cercando di fare delle fotografie “vere” che rispecchino il carattere e il modo di essere di chi mi trovo davanti quel giorno. Nessuna coppia è uguale, nessun matrimonio è uguale, nessun racconto della giornata può essere uguale. E’ vero nel matrimonio ci sono tante (forse troppe) situazioni che si ripetono, a volte più per rito che per una effettiva volontà degli sposi, ma questo è un altro discorso che magari mi verrà voglia di affrontare in qualche altro post 🙂 quindi rimane difficile non essere ripetitivi, ma è giusto esserlo cercando di identificarsi nella coppia che si sta fotografando in quel momento.

foto matrimonio semplice

Tornando alla domanda iniziale: perché dovremmo scegliere te come nostro fotografo. Cosa hanno di diverso le tue fotografie rispetto alle altre foto di matrimonio che si vedono in circolazione?

Forse niente e forse tutto. Come amo sempre dire, le mie sono (o almeno vorrei che così fossero) foto “semplici”. Attenzione per foto semplici non intendo banali che può fare chiunque, sono un fotografo, fotografo da tanti anni matrimoni, non posso permettermi di fare foto banali, non avrebbe senso che chi si sposa spenda dei soldi per avere foto banali.

Per semplici intendo foto che raccontino la giornata e il modo di essere degli sposi. Come diceva una vecchia pubblicità che probabilmente ho già citato in qualche vecchio articolo, noi siamo scienza non fantascienza 😀 vorrei foto vere che facciano rivivere l’attimo e il momento. Mi interessa poco fare la bellissima foto “di moda” per stupire le coppie (forse più quelle future che quelle ritratte) con l’effetto”wow”, mi interessa di più fare bellissime foto che abbiano un significato preciso. Per farla breve, stupire è bello, alcune volte anche facile, ma non è una mia priorità. La mia priorità è fare delle belle fotografie che rimangano nel tempo e che con il tempo acquistino significato e valore. La foto con la nonna, davanti all’altare o al ristorante, è sicuramente una foto banale ma acquisterà un valore immenso quando la nonna non ci sarà più …

foto matrimonio seplice

Provo a fare un paragone musicale. Non amo particolarmente il genere di musica “festival di Sanremo” ma forse riesco a rendere l’idea 🙂

Ci sono canzoni che si ascoltano a Sanremo che colpiscono subito (tante volte vincono anche) ma che con il tempo tendono a “stufare” e a sembrare tutte uguali. Ci sono canzoni, che si ascoltano sempre a Sanremo, che al momento fanno solo dire “bellina questa canzone” ma che crescono piano piano e diventano canzoni che fanno la storia della musica. La prima che mi può venire in mente è -Vita spericolata- di Vasco Rossi.

Ecco diciamo che vorrei (con tutto il rispetto) che le mie fotografie possano essere come -Vita spericolata- di Vasco Rossi. Belle, magari subito difficili da apprezzare, ma che con il tempo risultino insostituibili per chi vi è ritratto.

Un compito non facile, ne sono consapevole. Ma le cose semplici non sono quasi mai quelle che fanno la differenza 🙂

foto matrimonio semplice



Se ti devi sposare e vuoi approfondire quello che ho cercato di spiegare in queste poche righe contattami. Cercheremo insieme di capire se potrò essere il fotografo giusto per il vostro servizio fotografico di matrimonio

 

Puoi scrivermi usando il tasto “contattami” qui sotto che ti porta alla pagina CONTACT oppure mandarmi una mail a: info@alessandroambrosetti.it

contact Ambrosetti

Se preferisci usare il telefono i miei numeri sono:
0321987600 | 339 4983196

Puoi usare tranquillamente   WhatsApp   WhatsApp

Puoi anche venirmi a trovare presso il mio studio in via Libertà 120 a Bellinzago Novarese. Se fissiamo un appuntamento però è meglio.

Bellinzago Novarese è in Piemonte, vicinissimo al lago Maggiore e al lago d’Orta, non distante dal lago di Como.

 

Fotografie di matrimonio.

Il vestito da sposa.

Un attimo carico di emozione. E’ il momento di indossare l’abito bianco.

Quello che immagino ogni donna sogna da quando era piccola. Un abito che si indosserà un solo giorno ma che si ricorderà per sempre.

Vedo e sento con gli occhi di un fotografo e non con gli occhi di una sposa, ma dopo tanti anni di matrimoni posso immaginare l’emozione che prova una futura sposa ad indossare il proprio abito del matrimonio.

E’ un momento troppo intimo o è un momento che dovrebbe essere fotografato?

Da fotografo, che ama documentare ogni attimo del matrimonio, non posso fare a meno di pensare che il momento in cui si indossa l’abito di nozze andrebbe certamente fotografato.
E’ un momento bellissimo, si vedono gli occhi della futura sposa illuminarsi. E’ solitamente anche il momento in cui l’emozione inizia a farsi sentire. Il vedersi con quell’abito bianco penso sia come rendersi conto che:

“E’ vero sto per sposarmi” …

Ma veniamo al mio lavoro e alle mie fotografie.

Come saranno? Come può essere fotografato un momento così intimo e privato come quello di indossare il proprio vestito da sposa? E poi va fotografato oppure è meglio fotografare la sposa quando ha l’abito indossato e perfetto. Personalmente amo il momento in cui l’abito sta per venire indossato, quel momento magico in cui una giornata si trasforma nella giornata del matrimonio.

Difficile da spiegarsi, ogni matrimonio è diverso, ogni sposa è diversa. Personalmente amo una fotografia di quel momento come se fosse “rubata” come se quell’attimo debba rimanere un momento privato ma merita di essere fotografato.

abito sposa abito sposa abito sposa

in queste foto il momento è stato ricreato per un ispiration wedding  per ricreare il momento della vestizione e far capire quale potrebbe essere la sensazione di indossare quel favoloso vestito.

Qui di seguito trovate fotografie di quel momento emozionante. In certi casi è la mamma che aiuta la sposa a vestirsi, in altri le amiche, in altri casi la mamma con le amiche. A Erika i bottoni li ha allacciati tutti suo papà 🙂 mentre sua mamma l’ha aiutata nell’allacciarsi le scarpe 🙂

abito sposail vestito da sposa

 

mentre Chiara le scarpe se le è infilate prima dell’abito sotto la supervisione delle amiche 🙂il vestito da sposa

Daria si è fatta aiutare dalla mamma e un’amica 🙂il vestito da sposa il vestito da sposa

Paola è stata aiutata in questo bellissimo momento dalla mamma e da una carissima ziail vestito da sposa

Per Fabiola suggerimenti e aiuti dalle amiche 🙂il vestito da sposa abito sposa il vestito da sposa

Per Giada consigli e aiuto della mamma e per Alessia l’aiuto era quello della cognatail vestito da sposa il vestito da sposa

Qualsiasi siano le persone care che aiuteranno una sposa a indossare il suo vestito, meritano di essere fotografate e ricordate.

Potrebbe sembrare un momento poco importante, ma da fotografo, e ancor di più da fotografo di matrimonio, penso che nessun momento sia poco importante. In un matrimonio tutti i momenti saranno unici e irripetibili, il mio compito e farli rivivere e ricordare.

Non è un compito facile, ma è molto emozionante. Spero di farlo sempre al meglio 🙂


A parte le prime foto che sono di un Winter Wedding ispiration le altre foto arrivano da questi matrimoni:

Erika e Andrea: matrimonio sul lago Maggiore

Chiara e Danilo: matrimonio sul lago Maggiore

Daria e Andrea: matrimonio sul lago Maggiore

Paola e Antonio: matrimonio a Novara

Fabiola e Marcello: matrimonio sul lago d’Orta

Giada e Jari: matrimonio a Novara

Alessia e Massimiliano: matrimonio nel Canavese


Se queste mie parole e queste semplici fotografie di matrimonio hanno attirato la vostra attenzione, se vi dovete sposare o se semplicemente volete conoscermi e capire se potrei essere il fotografo giusto per il vostro matrimonio, mandatemi una mail a info@alessandroambrosetti.it oppure contattatemi tramite il modulo che trovate alla pagina CONTACT  di questo sito.

contact Ambrosetti

Sarà veramente un piacere conoscervi 🙂


 


alcuni mesi fa avevo scritto un articolo “se mi dovessi risposare” facendo alcune considerazioni che spero possano tornare utili su cosa chiedere al vostro fotografo del matrimonio.

Oggi vorrei provare a scrivere 2 righe su come

scegliere il fotografo per il matrimonio

ovviamente saranno considerazioni mie. La scelta sicuramente non è facile. Ci sono tanti bravissimi fotografi di matrimonio e naturalmente non è detto che uno sia meglio dell’altro. Però siamo tutti diversi -noi fotografi matrimonialisti-  (anche se tante volte sembriamo tutti uguali 🙂 ) quindi bisogna trovare il modo per scegliere

quale sarà il fotografo che fotograferà il vostro matrimonio.

Proverò a scrivere, da fotografo di matrimonio, come e  quali sono le cose da valutare nella scelta di un fotografo che sia in grado di raccontare al meglio la giornata del matrimonio.

Ambrosetti fotografo novara

Partiamo dal come:

Anni fa, l’unico modo, era chiedere magari a qualche amico che si era appena sposato e si era trovato bene, chi avesse fatto le foto al proprio matrimonio, oppure un po’ alla ceca, basandosi magari sulle poche foto viste nelle vetrine dei negozi, andare a chiedere maggiori informazioni. Niente di sbagliato, anzi giustissimo, solo che si rischiavano immensi giri a vuoto, sperando di trovare bravi fotografi di matrimonio e rendendosi poi magari conto che tutti quelli visitati non facevano al caso nostro. Oggi questa prima selezione ce la fa sicuramente internet, sia per la ricerca, sia per una prima scrematura. Basta pensare di digitare su google “fotografo di matrimonio” o “bravo fotografo di matrimonio” e avremo milioni di risultati.
Magari cercheremo “fotografo di matrimonio a Novara” o “fotografo matrimonio in Piemonte” e stringeremo ancora di più il campo di ricerca 🙂
Forse se state leggendo questo articolo è proprio perché ci siete capitati da google …
Non esiste sicuramente solo google, ci sono diversi motori di ricerca, ci sono portali dedicati al matrimonio, ci sono svariati modi di arrivare ad un fotografo tramite internet. Il succo del mio ragionamento vorrebbe essere quello che ai nostri giorni la prima grossa selezione la fa internet. Comodamente seduti a casa propria si potranno vedere tantissimi fotografi e farne una prima valutazione per decidere chi andare a conoscere, nel caso questo sia possibile.

Perché un fotografo rispetto ad un altro fotografo?

Come detto prima esistono tantissimi bravi fotografi di matrimonio. Quindi come si fa a scegliere quello giusto per il proprio matrimonio? Personalmente cercherei di capire se il genere di foto che state vedendo (sia che lo facciate sul sito del fotografo, sia che lo stiate facendo nel suo studio) è quello che meglio si adatta a voi, o meglio, al genere di fotografia che vi piacerebbe avere per ricordare il vostro matrimonio.
Se il genere di fotografia è quella che vi piacerebbe per ricordare il vostro grande giorno, valutate infine anche la persona che avete davanti. Nel bene e nel male entrerà anche lui a far parte dei vostri ricordi. Una presenza troppo “insistente” potrebbe dar fastidio a quelle coppie di sposi che non vogliono essere indirizzate e gestite per avere belle fotografie, mentre una presenza troppo “distaccata” potrebbe non piacere a chi cerca nel fotografo anche qualcuno che gli dica come comportarsi per apparire al meglio in fotografia. Avevo accennato qualcosa sul genere di fotografia nel matrimonio nel mio articolo “fotografia di matrimonio in stile reportage o fashion” se avete voglia provate a darci un’occhiata.

La professionalità

Non tutti i fotografi sono professionali. Per professionali intendo che, come in tutti i lavori, essere dei fotografi professionisti, non è come essere dei fotografi professionali. Questo purtroppo è più una sensazione. La sensazione di avere davanti una persona preparata e competente nel suo lavoro. La sensazione che se affiderete il vostro ricordo a quel fotografo non avrete spiacevoli sorprese. La sensazione che sarete seguiti e aiutati in tutte le scelte, sia prima che dopo il matrimonio. Una sensazione che parlando e conoscendo meglio il fotografo che state per scegliere deve diventare certezza.

Il prezzo

Il prezzo è sicuramente importante, ma non fate mai che sia il prezzo a farvi scegliere un fotografo. O meglio fate che sia l’ultimo scoglio nella decisione. A parità di servizi offerti, a pari professionalità, alla pari di tutto quello che può spostare la vostra scelta tra un professionista o l’altro, allora fate che sia il prezzo a essere l’ago della bilancia. E’ brutto da dire ma nella stragrande maggioranza dei casi un prezzo troppo basso equivale ad un servizio poco curato, frettoloso, poco professionale. Come, solitamente, gli accessori e gli omaggi non fanno certo la professionalità di un fotografo. Come per il prezzo accattivante, vanno valutati attentamente e fanno certamente piacere, ma personalmente non sceglierei mai un fotografo al posto di un altro per un poster in regalo.

Il feeling

Come detto poco sopra, il fotografo che sceglierete entrerà nei  ricordi di quella giornata, quindi personalmente reputo importante il fatto che ci sia un certo feeling tra sposi e cliente. La bellezza e la spontaneità di un servizio fotografico dipendono principalmente dagli sposi. Il fotografo è un tramite, deve riportare su fotografie le vostre emozioni. Se non c’è feeling tra sposi e fotografo tutto questo risulterà più complicato.

Le fotografie

L’ho lasciato per ultimo, perché  sembra il più importante ma sembra anche quello che  viene preso meno in considerazione. Siamo bombardati di fotografie. Se state cercando un fotografo per il vostro matrimonio, avrete visitato tantissimi siti di fotografi, avrete visto tantissime fotografie di nozze e magari vi saranno sembrate (quasi) tutte belle. Nel valutare le fotografie non valutatele solo per la loro bellezza, valutatele per quello che vi trasmettono, valutatele pensando se quel  fotografo ha scattato per sé o per gli sposi che aveva davanti, valutatele pensando se quel genere di fotografie può essere il genere di ricordo che più si adatterà a voi.
Il fatto di capire se un fotografo ha scattato per sé o per gli sposi, meriterebbe un grande approfondimento. Magari ci farò un articolo solo per questo …
Per dirla brevemente un bravo fotografo non si deve intestardire per fare fotografie che piaceranno a lui, ma dovrebbe cercare di fare fotografie che piaceranno agli sposi o meglio non dovrebbe anteporre una cosa all’altra ma lasciare che le 2 cose si fondano per riuscire a dare un servizio all’altezza delle aspettative. Dovrà scattare fotografie che piacciano al fotografo (alla fine si è stati scelti per il nostro stile da riportare in quel matrimonio) ma che si adattino al meglio per la coppia che abbiamo davanti.

foto matrimonio con la pioggia

foto matrimonio lago maggiore

spero di non avervi annoiato e spero abbiate trovato utili queste mie parole. Se vi dovete sposare, vi piacciono le mie fotografie e trovate in parte giusto quello che ho scritto contattatemi senza problemi. Sarà un piacere valutare insieme se posso essere il fotografo giusto per il vostro matrimonio

contact Ambrosetti

Serve davvero la figura di un fotografo professionista chiamato a documentare il matrimonio?

visto che siamo davanti a milioni di immagini realizzate da chiunque con smartphone

selfie-matrimonio

E’ indispensabile il fotografo matrimonialista?

Anni fa il fotografo di matrimonio aveva il compito di fotografare (quindi documentare) due persone il giorno del loro matrimonio. Come sostiene Michele Smargiassi in questo interessante approfondimento, il fotografo aveva il compito sociale di fare vedere quello che era successo: “ci siamo sposati!!!! E’ vero! Guardate le fotografie.”

Avevo già parlato in un vecchio articolo di quanto fosse ritenuto importante in passato avere una fotografia vestiti da sposi.

Come se una fotografia avesse il compito di dire la verità. Ci siamo sposati, ci sono le prove, ci sono le fotografie.

Sempre Smargiassi nel suo articolo:
Quegli album erano la prova che il matrimonio era avvenuto, in modo adeguato e secondo le regole, ed era valido. Poi qualcosa è cambiato, e anche molto in fretta. L’album non deve più certificare che l’evento è accaduto, ma che l’evento è riuscito”.

Andrei ancora oltre dicendo che l’album sembra (sbagliando ma ne parlerò in un altro articolo) superato e che anche per  far vedere che l’evento è perfettamente riuscito non sembra indispensabile la figura del fotografo professionista, visto la miriade di immagini che circoleranno dell’evento stesso.

Quindi, fatte queste premesse, nei nostri tempi, dove produrre una fotografia è più un gioco, che un documentare, è ancora indispensabile la figura del fotografo di matrimonio?

foto selfie matrimonio

 

Da fotografo matrimonialista mi verrebbe da dire che è assolutamente indispensabile, ma mentirei un po’ anche a me stesso … il fotografo di matrimonio non è più indispensabile.

Sono dell’idea che il fotografo di matrimonio non ha più il compito, come succedeva anni fa, di documentare, il più delle volte sommariamente  e per stereotipi  (pensiamo alla “indispensabile” foto delle firme al registro della parrocchia)  il matrimonio.
Ha però il compito di far ricordare, attraverso i suoi occhi e la sua sensibilità, gli attimi irripetibili che starete per vivere. Non immagini sommarie, prodotte un po’ a casaccio per far vedere a tutti il fatto che 2 ragazzi si sono sposati, ma belle fotografie scattate con estro e creatività per far ricordare a 2 ragazzi come erano belli e innamorati quando si sono sposati.

Sembra una sottile differenza ma è enorme. Non più fotografie per far vedere che un evento ci sia stato o per fare vedere che un evento è perfettamente riuscito, ma fotografie per ricordare un matrimonio. Fotografie per ricordare e far rivivere una giornata che vale sicuramente la pena ricordare.

Per questo sì che è indispensabile un fotografo di matrimonio. Ma deve essere il fotografo giusto. Non scelto a casaccio tra i mille fotografi di matrimonio. Deve essere un fotografo di matrimonio con uno stile ben riconoscibile, uno stile di fotografie che vi faccia dire: “così, con fotografie come queste, vorremmo ricordare il nostro matrimonio”

Per capire meglio quello che vorrei provare a dire date un occhiata alla sezione del mio sito “LOVE STORIES” dove cerco di raccontare i matrimoni in modo completo.

Quando scegliete il fotografo per il vostro matrimonio, non fatelo per il budget ( comunque importante) non fatelo i regali proposti di volta in volta (comunque importanti) e non sceglietelo per comodità. Sceglietelo per le sue foto, per il suo stile nel raccontare il matrimonio, sceglietelo se le sue fotografie vi trasmettono qualcosa. Sceglietelo non per avere delle semplici immagini, ma per avere delle fotografie che vi trasmettano qualcosa.
Se sceglierete bene (e per bene non intendo a tutti costi il fotografo che sta scrivendo) farete sicuramente una scelta giusta.

Non sono nemmeno più d’accordo con la frase cavallo di battaglia di mille fotografi:
“l’unica cosa che ti rimarrà del matrimonio sono le fotografie. Non fare l’errore di risparmiare sul servizio fotografico”
Come dicevamo prima, avrete tantissime immagini del vostro matrimonio scattate da chiunque. Non confondete però le immagini con le fotografie. Sia le immagini che le fotografie rimangono, quindi non è vero che rimarrà solo il lavoro di un fotografo professionista. Però immagini e fotografie avranno un peso diverso. E non è nemmeno detto che sia meglio una o l’altra. E’ una questione di consapevolezza. E’  capire e avere bene in mente quello che si vuole.

amici fotografi al matrimonio

Potremmo attualizzare la frase “le mie fotografie saranno l’unica cosa che vi rimarrà del matrimonio” con:
Attraverso le mie fotografie rivivrete le sensazioni e le emozioni di quel giorno. E se sarò bravo a farvele rivivere, allora sì, quelle sensazioni saranno l’unica cosa che rimane di quella splendida giornata

Se sceglierete un fotografo, fatelo perché volete avere delle fotografie scattate con la sua sensibilità e il suo stile.
Come diceva Cartier Bresson le fotografie non si fanno con la macchina fotografica  ma con … (non lo riscrivo lo avrete letto sicuramente su milioni di siti di fotografi 🙂 )

fotografo matrimonio



se vi serve un fotografo per il vostro matrimonio e quello che ho scritto vi ha incuriosito, scrivetemi alla mia mail info@alessandroambrosetti.it oppure usate il modulo CONTACT di questo sito. Sarà un piacere scambiare 2 chiacchiere e capire se posso essere il fotografo giusto per il vostro matrimonio

contact Ambrosetti

cosa chiederei al mio fotografo di matrimonio?

Belle fotografie di matrimonio

quello è scontato ma di una cosa sono certo, chiederei di godermi il mio giorno.

Chiederei di vivere la mia giornata di matrimonio emozionandomi, a ruota libera. Questo non solo al fotografo ma un po’ a tutti quelli che saranno i miei fornitori per il giorno del matrimonio.

Fotografo tanti matrimoni e sia durante la giornata che nei colloqui che la precedono, la cosa che mi fa più riflettere è sentirmi dire : quello lo “dobbiamo” fare.

Se mi dovessi risposare vorrei che non ci fosse niente che “dobbiamo” fare, ma solo che che “vogliamo” fare.

Per quello che riguarda le fotografie del mio matrimonio vorrei un racconto dei bei momenti passati, vorrei qualcosa che mi rimanga e che mi faccia ricordare quel fantastico giorno. Non vorrei sembrare più bello, più magro o più alto. Certo le fotografie devono valorizzare al meglio me, mia moglie, i posti che con tanta fatica abbiamo scelto e desiderato, descrivere in modo accurato le varie location del matrimonio. Ma dovranno farlo in modo discreto, quasi invisibile ai miei occhi il giorno del matrimonio.

Forse è per questo motivo che cerco la spontaneità e le emozioni nelle mie fotografie di matrimonio. Forse perché è quello che piacerebbe a me. Non voglio identificarle come “reportage” come “foto vere e non costruite” o con qualsiasi altro nome con cui spesso vengono chiamate da tantissimi fotografi di nozze. Vorrei che le mie fotografie servissero a ricordare per sempre quel bellissimo giorno del matrimonio.

E’ possibile fare fotografie (belle) senza interferire nello svolgimento del servizio? Direi di sì. Si possono fare belle fotografie di matrimonio senza dover per forza stressare gli sposi con richieste o pretese impossibili. Si può fotografare senza interferire nello svolgimento della giornata e avere belle fotografie di matrimonio.

foto matrimonio Villa Claudiafoto spontanea matrimoniofoto spontanea matrimonio
E’ anche vero che è sempre bello e piacevole avere  qualche fotografia del matrimonio un po’ più ricercata, magari romantica, che metta in evidenza la gioia e l’amore di due persone che coronano il loro sogno, voluto e organizzato nei minimi particolari. Per quello che, se mi dovessi risposare, qualche bella immagine solo di me e mia moglie mi piacerebbe averla. Senza esagerare, senza dedicarci delle ore. Qualche bella fotografia che parli di noi, del nostro amore e di come siamo felici.

Per quello che nei miei servizi fotografici di nozze  cerco sempre di scattare qualche bel ritratto romantico e posato agli sposi. Qualche ritratto ambientato che faccia ricordare la location scelta e che metta in risalto la bellezza e la felicità di quel giorno.
Non serve troppo tempo, direi che una ventina di minuti sono sufficienti. Una ventina di minuti per fare una passeggiata e qualche fotografia da soli, perché in una giornata di matrimonio è bello stare con parenti e amici ma è altrettanto bello stare qualche minuto da soli. Serviranno per fare qualche bella fotografia e serviranno anche per “staccare” e stare u po’ in intimità. Una intimità che, se sarò bravo, dovrò trasformare in fotografia. Non è un compito facile, ma la fotografia di matrimonio (quella vera e bella) non è facile. Magari non è difficile da scattare, ma non è facile trasformare le emozioni in fotografia.

foto di coppia matrimonio foto di coppia matrimonio foto di coppia matrimonio

Quindi, se mi dovessi risposare cosa vorrei? Quali foto preferirei avere? Come dovrebbe comportarsi il mio fotografo del matrimonio?

Dovrebbe prima di tutto sapermi emozionare con le sue fotografie e il suo stile. Non esistono foto belle o foto brutte, esistono foto che ci raccontano ed emozionano e foto che non ci dicono niente. Cercherei un fotografo che con le sue fotografie mi sappia emozionare e che sappia, allo stesso tempo, descrivermi e raccontarmi con le sue immagini la mia giornata del matrimonio. Dovrebbe riuscire a raccontarmi il matrimonio senza mai interferire in quello che succede, lasciandomi libero di vivere al meglio la giornata, lasciandomi godere la gioia del matrimonio con magari qualche scatto romantico e ricercato, senza “rubarmi” troppo tempo alla festa e agli amici.

Naturalmente, quello che vorrei per il mio matrimonio, è inevitabile che sia quello che cerco di dare a chi mi sceglie e mi da fiducia per il ricordo della loro giornata di matrimonio.
Io ci metto tutto il mio impegno per far sì che il servizio fotografico di matrimonio sia un bel ricordo, a livello di immagini, ma sia allo stesso tempo un bel ricordo del come è stato eseguito.
E’ importante che il fotografo del matrimonio, oltre ad essere un bravo fotografo di nozze, sappia muoversi anche durante il matrimonio, cercando di farsi notare il meno possibile dagli sposi ma anche da tutti gli invitati che si stanno giustamente godendo una bellissima giornata di festa.

foto di matrimonio

Ho cercato di spiegare (in modo magari un po’ contorto) quale vorrebbe essere il mio modo di lavorare e il mio stile. Quello che mi piace  fare e come mi piace muovermi durante la giornata del matrimonio. Spero abbiate capito quello che da sempre è il mio pensiero e che vorrei diventasse sempre più il mio motto: fotografie non per stupire ma per raccontare.
Fotografie semplici, dove semplice non sta per scontato o banale, ma dove semplice significa vero, spontaneo, senza forzature. Una fotografia che sia fatta per essere guardata nel tempo, una fotografia che possa invecchiare insieme a chi ci è ritratto, una fotografia che faccia percepire l’amore e la gioia di quel giorno. Il vostro matrimonio è un giorno che va ricordato, ma è un giorno che va prima di tutto vissuto, senza dover dar retta a nessuno. Vissuto intensamente, minuto dopo minuto, che io devo cercare di trasferire in immagini.
Immagini che dovranno avere la forza di essere tramandate nel tempo. Che dovranno sfuggire le mode e i momenti per rimanere nella memoria di chi le guarderà.

Avevo già parlato di quello che potrebbe essere la differenza tra delle fotografie di matrimonio in stile reportage, o delle fotografie in stile più fashion o posato. Se volete leggere altre 2 righe lo trovare qui

Se vi dovesse interessare qualcosa che in qualche modo vi possa aiutare ad organizzare il matrimonio, provate a leggere quello che ogni tanto mi viene voglia di scrivere nella sezione del blog relativa all’organizzazione del matrimonio. Prendetelo come “suggerimenti” che con l’esperienza da fotografo di nozze ho maturato. Per l’organizzazione vera affidatevi ad un bravo wedding planner. Non ve ne pentirete 🙂

Se vi dovete sposare e la pensate come me o volete approfondire l’argomento, per capire se posso essere il fotografo giusto per il vostro matrimonio, scrivetemi a info@alessandroambrosetti.it oppure usate il tasto qui sotto che vi porterà alla mia pagina dei contatti dove potrete scrivermi e chiedermi tutto quello che vi passa per la testa.


contact Ambrosetti



 

Quanto è importante

la post produzione nella fotografia di matrimonio.

Quanto conta la post produzione per scegliere

il fotografo per il proprio matrimonio?

Andiamo con ordine:
prima di tutto cos’è la post produzione di un servizio fotografico e nello specifico di un servizio fotografico di matrimonio?

Per post produzione fotografica si intende tutto quello che viene fatto alle fotografie (nel mio caso di ritratto o matrimonio) per modificarle, abbellirle, correggerle, in alcuni casi quasi stravolgerle.

prima e dopo

esempio di post produzione “prima e dopo”

Parto con il dire che per quello che mi riguarda non voglio mai stravolgere le fotografie. Le fotografie di matrimonio devono servire, lo ripeto da sempre, a far ricordare il giorno del matrimonio. Non è un ricordo distorto quello che voglio dare a chi si affida a me per le fotografie del proprio matrimonio. Se mai un ricordo vivo, bello, spontaneo, curato ma mai distorto. La mia post produzione serve ad abbellire un attimo vissuto, ma mai a stravolgerlo. Non dico che non sia giusto farlo, dico che il mio stile, la mia fotografia, non è quello. Se è quello che si cerca per le proprie fotografie di matrimonio, probabilmente non sono il fotografo giusto da contattare 🙂

Ma allora è fondamentale la post produzione delle fotografie? Incide nel prezzo del servizio fotografico matrimoniale?

Andiamo con ordine:

Non è fondamentale ma come vedrete dalle foto dell’articolo, sicuramente serve ad abbellirle, correggere qualche piccolo errore di ripresa (sì lo ammetto anche se faccio il fotografo di matrimonio da oltre 15 anni qualche piccolo errore di ripresa lo faccio ancora 🙂 ) serve renderle più vive e farle diventare proprio come le avevo previsualizzate prima del fatidico “Click”
Se fatta bene,  la post produzione delle fotografie è forse quello che (insieme alla selezione delle stesse) porta via più tempo di tutto il servizio fotografico. Nel mio caso si divide in una post produzione di base, che viene fatta a tutte le fotografie, per eventualmente correggere quei piccoli errori di ripresa, e una post produzione più attenta che verrà fatta alle foto a cui va maggiore attenzione che  andranno poi a essere stampate per comporre il proprio album del matrimonio.

post produzione fotografia

foto senza nessuna post produzione

post produzione fotografia

foto con post produzione “base”

Ogni fotografo ha (o almeno dovrebbe avere) un suo modo di vedere e post produrre le fotografie del matrimonio. Per questo motivo, anche il modo di post produrre le fotografie non va sottovalutato quando si è in cerca di un fotografo per il proprio matrimonio. Il che non vuol dire scegliere chi post produce pesantemente e chi invece post produce poco, ma scegliere chi ha un tipo di post produzione che più piace

post produzione foto

“prima”

post produzione foto

post produzione per rendere interessante una fotografia senza stravolgerla

Ultimo, ma non ultimo in importanza, suggerimento che mi sento di dare, è quello di non farsi troppo attirare da una post produzione troppo “alla moda” e se lo si fa di esserne consapevoli. Le mode vanno e vengono, anche in fotografia esistono mode e tendenze che fanno parte del periodo e del momento. Saperle individuare ee esserne consapevoli è un buon inizio per non pentirsi nel tempo. L’album di matrimonio, o le fotografie del matrimonio anche solo in formato digitale, saranno una cosa che vi accompagnerà per sempre e che dovrebbe essere al di sopra di tutte le mode e i momenti.
Per farvi capire meglio provo a fare un esempio banale:
con il primo avvento della fotografia digitale era molto in uso la moda della fotografia in Bianco e Nero con alcuni particolari a colori. Era una moda. In alcuni casi lasciava gli sposi stupiti.
A tanti fotografi e sposi piaceva.
Immaginatevi adesso un album di matrimonio con tante foto in bianco e nero con i particolari a colori …

Ripeto, niente di sbagliato nella post produzione alla moda di adesso, come non c’era niente di sbagliato nelle foto in bianco e nero con i particolari a colori. Basta essere consapevoli che quello sarà il ricordo del matrimonio che ci accompagnerà per tutta la vita.

foto matrimonio

“prima”

foto matrimonio

fotografia post prodotta per valorizzare senza essere esageratamente stravolta

Lo ripeterò allo sfinimento, io voglio fare fotografie che servano per far ricordare per tutta la vita e non per stupire 10 minuti. Per questo cerco una post produzione che valorizzi le foto e il momento ma che non lo stravolga. Fotografie e post produzione per ricordare e non per stupire 🙂 questo è un po’ il mio motto e cercherò il più possibile di essere fedele sempre al mio modo di vedere e raccontare il matrimonio.

Di seguito, in questo veloce articolo che spero possa servire a far capire un po’ quello che sta dietro ad una fotografia di matrimonio, vi faccio vedere qualche fotografia senza nessuna post produzione e qualche fotografia con la post produzione che piace a me, e che spero possa piacere anche a voi 🙂

foto matrimonio

“prima”

foto matrimonio post

post produzione sul colore

matrimonio civile

“foto come scattata”

matrimonio civile

post produzione per valorizzare il momento

ingresso chiesa

“prima”

ingresso chiesa

“dopo”

fotografie matrimonio

“prima” a colori come scattato

fotografie matrimonio

“dopo” la più classica delle post produzioni per trasformare uno scatto da colore a Bianco e Nero

foto di coppia

foto originale

foto di coppia

post produzione sempre rivolta a valorizzare e non a stravolgere una fotografia



Spero di non avervi annoiato.

Erano giusto 2 parole per far capire che anche quello che “non si vede” o si vede poco è importante per avere un bel ricordo del proprio matrimonio.

Se vi sono piaciute le mie fotografie e il mio di post produrle dopo il matrimonio, contattatemi tranquillamente attraverso la mia mail info@alessandroambrosetti.it o più semplicemente usando il modulo CONTACT di questo sito.

Sarà un piacere capire insieme se posso essere il fotografo giusto per il vostro matrimonio 🙂

 

Vorrei provare a parlare delle varie tipologie di fotografie che si possono scattare in un matrimonio.

Fotografie di coppia, fotografie dei particolari, fotografie in stile reportage, foto di gruppo, foto della preparazione ecc.

Cominciamo dalla più bistrattata (soprattutto dai fotografi):

le foto di gruppo nel matrimonio

le foto di gruppo nel matrimonio sono quelle foto che pochi fotografi amano fare (ammetto di essere uno di quei fotografi che non le ha mai amate) e posso dire con certezza che sono amate anche da pochissimi invitati al matrimonio e ultimamente non sono amate nemmeno dagli sposi 🙂

però una foto di gruppo, specialmente se nel matrimonio non deve essere sottovalutata.

Sono fotografie all’apparenza banali, che magari non si sentirà l’esigenza di avere nell’album che racchiuderà le immagini più belle e romantiche, ma sono foto che si avrà sempre piacere guardare quando il tempo passa. Per ricordarsi magari il cuginetto che adesso è diventato grande, la zia estrosa , il fratello che non si mette mai la cravatta ma quel giorno per te ha fatto un’eccezione, il nonno che purtroppo ci ha lasciati

foto di gruppo matrimonio

Le foto di gruppo in un matrimonio sembrano banali, soprattutto adesso che scattando moltissime fotografie tante persone verranno comunque ritratte nel servizio, ma hanno il potere di far “sentire” le persone strette attorno agli sposi, come se dicessero “siamo qui con voi”. Nel giorno più bello della vostra vita noi ci siamo, siamo qui e ci stringiamo intorno a voi per farvi percepire la nostra presenza. Ci avete voluto con voi nel giorno più importante delle vostra vita e noi siamo qui con voi.

foto di gruppo matrimonio

Certo questa è la “mia versione romantica” della foto di gruppo, poi in fin dei conti è una fotografia che serve a far ricordare chi era presente al matrimonio, ma come dicevo prima non va sottovalutata. Io del mio matrimonio ricordo tante bellissime fotografie ma ricordo anche con tantissimo piacere la foto di me e mia moglie con i miei nonni che adesso non ci sono più.

Per quello che da fotografo matrimonialista cerco di non sottovalutarle, e anche se sembrano foto banali e facili da fare (cosa che invece non è ) cerco di dargli la stessa importanza che hanno le fotografie di coppia, il lancio del riso lo scambio degli anelli ecc

foto di gruppo matrimonio foto di gruppo matrimonio foto di gruppo matrimonio foto di gruppo matrimonio foto di gruppo matrimonio


Sono un fotografo matrimonialista della provincia di Novara, vicino ai bellissimi lago Maggiore e lago d’Orta non troppo distante dalla provincia di Biella e ad un passo dalla Svizzera.

Se ti piacciono le mie fotografie e la mia visione “romantica ma non troppo” delle fotografie di matrimonio, mandami una mail a info@alesandroambrosetti.it oppure scrivimi usando il modulo “CONTACT” di questo sito.

Sarà un piacere capire insieme se sono il fotografo giusto per farvi ricordare il vostro bellissimo giorno.

 

 

Fotografie matrimoniali di reportage o fotografie matrimoniali fashion?

Fotografie di matrimonio posate o spontanee?

No dai un altro articolo che dice che è meglio il reportage nel matrimonio o un altro articolo che dice che per avere un bel servizio fotografico matrimoniale bisogna fare fotografie posate e fashion.

In teoria quello di cui vorrei parlare non è se è meglio la fotografia di reportage nel matrimonio o la fotografia fashion/posata nel matrimonio, ma parlare di cosa una coppia di sposi desidera dalle proprie foto del matrimonio.

meglio fotografia di matrimonio reportage o fashion

Le coppie di adesso preferiscono un racconto fedele della giornata, o preferiscono apparire bellissimi e “modaioli” magari con foto ad effetto “WOW” e post produzione molto alla moda?

Oppure vorrebbero entrambe le cose.

Oppure si affidano per lo più al fotografo senza sapere bene quello che desiderano?

In entrambi i casi niente è sbagliato. “Reportage” o “moda” l’importante è avere le idee chiare sul risultato e su come andrà affrontata la giornata del matrimonio.

In generale le coppie che incontro nella maggior parte dei casi dicono di volere foto spontanee e non posate poi sfogliando gli album di matrimonio che ho in studio si soffermano maggiormente sulle foto leggermente posate o per lo meno dove ci sia una minima indicazione da parte del fotografo. Dico una minima influenza da parte del fotografo, perché a parte in rarissimi casi, dove c’è una precisa richiesta degli sposi, difficilmente faccio lunghe sessioni di foto di coppia.

Proviamo ad esaminare la fotografia di matrimonio sotto l’aspetto del reportage e sotto l’aspetto meno reportagistico e un po’ più posato.

Ovviamente secondo il mio modo di lavorare e di pensare. Non tutti i fotografi di matrimonio la penseranno come me. Ci mancherebbe …

Diciamo che per quello che mi riguarda il 90% del matrimonio potrebbe definirsi in stile reportagistico. Succedono tante belle cose e io cerco di fotografarle al meglio, per dare un ricordo di quello che succede. Poi se gli sposi lo desiderano, durante il pranzo o appena prima della cena o quando le condizioni di luce sono le migliori ci si può cimentare in una veloce seduta di “foto di coppia”.
Se la coppia ci tiene particolarmente alle foto che ritrarranno solo loro due, in un momento di romanticismo e “solitudine” sarà abilità del fotografo capire quanto tempo dedicare alla sessione di coppia. 10 minuti, 20 minuti, mezz’ora, un’ora … dipende dall’abilità del fotografo, dall’orario, dal tempo, dalla pazienza e voglia di collaborare degli sposi …
Se la coppia non ci tiene affatto non c’è nessuna legge che vieti di non fare le foto in coppia. Ho fatto matrimoni dove la sessione di coppia non è stata nemmeno presa in considerazione. Come dicevo prima l’importante è avere le idee chiare sul risultato che ne scaturirà.

Esiste in realtà, nel nostro modo radicato da anni e anni, una terza tipologia di fotografie di matrimonio. Quella che solitamente le coppie di sposi chiamano “fotografie di rito” 🙂
cioè quelle fotografie che non si possono definire di reportage ma non sono nemmeno foto di coppia. La foto con i testimoni davanti all’altare, per capirci. O la foto con la nonna o la zia che ci tiene tantissimo ad avere una foto con gli sposi. Forse foto banali, troppe volte sottovalutate ma che personalmente reputo molto importanti. Non perché permettano di esprimere bravura del fotografo o creatività (diciamo che potrebbe farle chiunque) ma che con il tempo possono avere un peso sul ricordo della giornata e delle persone ritratte.

Potremo poi esasperare il concetto di differenza tra fotografia di reportage e fotografia “posata e di moda” definendo la prima come una fotografia “vera” che fa vedere e ricordare quello che realmente è successo nella giornata del matrimonio e la seconda come una “spettacolarizzazione” del matrimonio fine a se stessa e alla bellezza degli sposi e della fotografia stessa. Manipolare gli eventi per renderli più belli e attraenti o lasciare e fotografare tutto quello che accade? Sommariamente tutti penseranno che vorrebbero un ricordo “vero” del proprio matrimonio e nessuna manipolazione. Ma tutto il matrimonio non è manipolazione per rendere la giornata più bella? Allora perché non lo dovrebbero essere le fotografie? Discorso complesso e complicato, magari lo riprendiamo in qualche articolo futuro …

Quando rispondo alle richieste via mail mi piace sempre cercare di esprimere un concetto per quello che riguarda il mio modo di fotografare e di raccontare la giornata del matrimonio:


“… quello che mi sta a cuore è il cercare di essere una presenza discreta, uno stile di fotografia che non sia artefatta ma che sia lo specchio di quello che succede. Vorrei che voi vi ricordaste, attraverso le mie fotografie, i bellissimi momenti che passerete. 
Questo vorrei che fosse l’essenza della mia fotografia, una fotografia semplice fatta per ricordare. Non mi fraintendete, per semplice non intendo “banale”. Per semplice intendo “vera” senza effetti stratosferici o post produzioni che stravolgano le fotografie. Una fotografia che non ha bisogno di fronzoli, ma che faccia ricordare, a voi e ai vostri cari, quanto eravate belli e felici il giorno in cui vi siete sposati.”

questo è quello che vorrei dalle mie fotografie di matrimonio. Questo è quello che vorrei dare a chi affida a me il racconto del giorno forse più importante della propria vita.

Mi piace pensare di fare un lavoro bellissimo. Aiuto le persone a ricordare.

Allego qualche foto di reportage e qualche foto più studiata e posata …
Se avete voglia provate a capire quali sono di reportage di matrimonio e quali invece si possono definire più foto di matrimonio fashion (e quali si possono definire “foto di rito”) … per alcune è sicuramente facile, per altre magari non lo è così tanto.

Questo giusto per far capire che tante volte ci fermiamo dietro ad una definizione, se stile reportage o stile fashion, ma l’importante è che la fotografia di matrimonio sia prima di tutto un ricordo 🙂


fotografo matrimonio reportage
reportage?
fotografo matrimonio reportage fotografo matrimonio reportage fotografo matrimonio reportage
reportage o foto di rito?
fotografo matrimonio reportage fotografo matrimonio reportage
foto di rito?
fotografo matrimonio reportage fotografo matrimonio reportage fotografo matrimonio fashion
reportage o fashion?
fotografo matrimonio reportage fotografo matrimonio fashion fotografo matrimonio reportage fotografo matrimonio reportage fotografo matrimonio reportage fotografo matrimonio reportage

Se ti devi sposare e vorresti conoscere meglio i miei lavori o approfondire insieme a me il discorso sulle foto di matrimonio, contattami via mail a info@alessandroambrosetti.it o telefonami allo 0321987600 o allo 3394983196. Oppure usa il modulo CONTACT di questo sito.

Sarà un piacere fare una chiacchierata e capire insieme se sono il fotografo giusto per fotografare il tuo matrimonio

 

 

come organizzare il proprio matrimonio?

Faccio il fotografo, anzi meglio, faccio il fotografo di matrimoni ma oggi mi è venuta voglia di condividere un po’ della mia esperienza di oltre 15 anni da fotografo di cerimonia.

Sono davvero più belli i matrimoni organizzate da un wedding planner?

C’è davvero l’esigenza di avere un wedding planner per il proprio matrimonio?

Da fotografo direi proprio di sì.

nomi sposi

Francesca Bressa wedding planner per Mary e Renato

In genere i matrimoni organizzati da (bravi/brave) wedding planner si notano immediatamente. La cura dei particolari, l’organizzazione, la tranquillità che trasmettono agli sposi il giorno del matrimonio sono solo una piccola parte del lavoro svolto. Dico che sono solo una piccola parte del lavoro che svolge un wedding planner perché è  il lavoro che io “vedo” e  fotografo. Tutto il lavoro che viene fatto prima per coordinare, scegliere insieme agli sposi, organizzare ecc lo si può chiaramente percepire ma è sicuramente difficile da spiegare. Almeno per un fotografo 🙂

Quello che mi sembra faccia ancora un po’ fatica ad affermarsi in Italia è il ruolo che hanno gli organizzatori di eventi nel pensiero della gente.

foto sposa preparazione

Sposamioggi wedding planner

Un po’ come alcune coppie fanno ancora fatica a capire che la figura del fotografo matrimonialista non è più quella del fotografo stressante e asfissiante che alcuni decenni fa era il terrore delle coppie (e degli invitati 🙂 )  ho la sensazione che nell’immaginario di tante future coppie la figura dell wedding planner non sia vista nella maniera corretta.

Organizzarsi il proprio matrimonio è sicuramente una esperienza che tanti sposi (soprattutto spose diciamoci la verità 🙂 ) non vogliono sicuramente perdersi, ma un bravo wedding planner non toglierà mai questa gioia ad una coppia, se mai la aiuterà a godersi in tutta tranquillità sia l’organizzazione che il giorno del matrimonio.

Ho trovato un ottimo approfondimento sul sito di una brava wedding planner, con cui purtroppo non ho mai lavorato, ma se avete voglia di leggere 5 minuti, spiega meglio di quanto possa farlo io, alcuni motivi per cui è giusto valutare se affidarsi ad un wedding planner per il proprio matrimonio. Trovate l’articolo a questo indirizzo che mi trova particolarmente d’accordo quando parla di “ragione sentimentale” che frena i futuri sposi nell’ingaggiare un wedding planner. Un bravo wedding planner non sovrasterà mai le idee e le esigenze degli sposi ma li aiuterà a svilupparli nel migliore dei modi, per far sì che il loro matrimonio sia quello che desiderano e sognano da una vita. In più conosce  molti fornitori e sicuramente potrà darvi consigli utile sulla scelta degli stessi, perché conosce il modo di lavorare di fotografi, location, musicisti ecc con cui ha già lavorato. E ne conosce i vari prezzi e vi aiuterà nello scegliere sempre il rapporto qualità/prezzo che più si adatta al vostro budget. Perché l’importante in un matrimonio (ma direi un po’ in tutto) non è risparmiare a tutti i costi, ma trovare il miglior rapporto qualità/prezzo per il budget che abbiamo a disposizione.

fiori al matrimonio

Barbara Carli wedding planner

fiori matrimonio

Francesca Bressa wedding planner

Quanto potrà mai costare un bravo Wedding Planner? Questo da fotografo non posso saperlo, immagino dipenda dal tipo di evento e dal tipo di servizio che le coppie hanno in mente. Da professionista che ogni tanto fotografa matrimoni con una perfetta organizzazione direi che sono soldi spesi decisamente bene. Poi come dicevamo prima un bravo wedding planner conosce diversi fornitori e non è detto che consigliandovi il giusto fornitore per voi, non riesca a farvi risparmiare consigliandovi il fornitore più adatto in base alle vostre esigenze e al budget stabilito per quel determinato servizio.

La tranquillità e il pensiero che qualcuno ci aiuti a passare un giorno fantastico valgono sicuramente tanto. In questo articolo che ho scovato per scrivere queste mie poche parole, si parla del perché alcuni si potrebbero pentire di non essersi fatti aiutare nell’organizzazione del proprio matrimonio. E’ un po’ datato ma ancora attualissimo, se avete voglia leggetelo che spiega molto bene i pro e i contro del farsi aiutare nell’organizzare le proprie nozze.

Per quello che riguarda le foto, se un matrimonio è organizzato da un bravo wedding planner il mio lavoro è molto facilitato. Non dovrebbe cambiare niente, il mio lavoro è fotografare per far ricordare un giorno stupendo, ma è innegabile che gli allestimenti curati in ogni dettaglio e la gestione dei tempi in un matrimonio aiutano, e non poco, la perfetta riuscita di un bellissimo servizio fotografico di nozze.

foto ora blu matrimonio

Sposamioggi wedding planner per Jessica e Francesco

la gestione dei tempi e la cura dei dettagli  in questi matrimoni curati da Rossella di SposamiOggi e Barbara di Eventbybarbara mi hanno dato la possibilità di trovare il tempo di fare 2 scatti posati romantici che serviranno sicuramente a Jessica e Francesco e a Laura e Matteo di ricordare il loro giorno romantico.

foto moda matrimonio

Barbara Carli  wedding planner per Laura e Matteo

Ultima cosa per quello che riguarda il servizio fotografico in un matrimonio curato da un wedding planner esperto e il saper gestire le situazioni e relazionarsi durante il matrimonio per trovare sempre la soluzione migliore al momento giusto. Nel caso degli scatti per il taglio torta di Daria e Andrea insieme a Francesca e al catering del matrimonio abbiamo cercato il posto più congeniale a me per dare a me la possibilità di effettuare una bella foto che piacesse agli sposi e che permettesse agli invitati di godersi il momento

taglio torta matrimonio

brindisi matrimonio

Francesca Bressa wedding planner per Daria e Andrea

Concludo dicendo che se siete indecisi sul contattare o meno un wedding planner per il vostro matrimonio la mia esperienza da fotografo di nozze sicuramente consiglierebbe il fatto di prendere in seria considerazione l’idea di farlo. Se trovate la figura professionale adatta a voi che saprà capire i vostri sogni e metterli in pratica avrete fatto una scelta di cui sicuramente sarete soddisfatti e di cui sono sicuro non potrete pentirvi.

Le foto di questo articolo sono di matrimoni curati da Francesca Bressa (francescabressa.it) Barbara Carli (eventbybarbara.com) e Rossella Gnasso (sposamioggi.it)

Se volete vedere i servizi completi:

Francesca per Daria e Andrea con ricevimento a Belgirate sul lago Magiore

Barbara per Laura e Matteo a Bellinzago in provincia di Novara

Rossella per Jessica e Francesco a Vercelli

Se avete trovato quel qualcosa di speciale nelle mie fotografie, vi piace il mio stile di fotografie di cerimonia, se vorreste un ricordo vero del vostro matrimonio contattatemi via telefono allo 0321 987600 o al 339 4983196, via mail a info@alessandro ambrosetti.it, tramite il modulo contact di questo sito, oppure venitemi a trovare nel mio studio a Bellinzago in via Libertà 120(se prendiamo un appuntamento è decisamente meglio)

Sarà un piacere ascoltarvi e cercare di capire insieme a voi come realizzare il vostro sogno. Io penserò alle fotografie, per il resto potreste chiedere ad un bravo wedding planner … 🙂


 

Anche in Italia lo si chiama ormai engagement, che detto in parole semplici sono delle belle fotografie pre matrimoniali.

Perché delle fotografie pre matrimoniali?

Un Engagement è importante?

Il perché è semplice: una fotografia è un ricordo e i ricordi non sono mai abbastanza. Se poi sia importante o meno, sta ad ognuno di noi deciderlo. Un servizio di engagement o pre matrimoniale per dirlo più all’italiana è un bel servizio, divertente, poco impegnativo che lascia un bellissimo ricordo.
Il ricordo di una vita da fidanzati.
Potrà essere usato semplicemente per avere un ricordo di un periodo o potrà essere usato, come nel caso di Samira e Gianluca per annunciare a parenti e amici la data del loro matrimonio. Può essere realizzato parecchio tempo prima del matrimonio come in questo caso per realizzare le partecipazioni del matrimonio o anche per annunciare con una semplice foto la data del matrimonio. Quello comunemente chiamato “Save the date” ovvero comunicare a tutti di non prendere impegni per “quel giorno” perché succederà qualcosa di veramente importante 🙂

save the date

esempio di “save the date”

In alternativa può essere realizzato poche settimane prima e perché no può essere fatto anche se non c’è in previsione un matrimonio. Perché non occorre per forza avere in previsione un matrimonio per farsi fotografare.
Una fotografia ferma un periodo, porterà alla memoria sempre qualcosa, potrà essere incorniciata e ogni volta che lo sguardo cadrà su quella fotografia la nostra memoria andrà a quel periodo, in questo caso un periodo nel quale si comincia a pensare al matrimonio. Quel giorno tanto atteso, pianificato, organizzato nei minimi particolari per essere perfetto. Come lo vogliamo, come ce lo immaginiamo


foto pre matrimoniali foto pre matrimoniali foto pre matrimoniali foto pre matrimoniali foto pre matrimoniali foto pre matrimoniali foto pre matrimoniali

Se avete in previsione il vostro matrimonio o se semplicemente volete farvi scattare delle belle fotografia da fidanzati, venite a trovarmi o scrivetemi a info@alessandroambrosetti.it o in alternativa usate semplicemente il modulo dei contatti che trovate alla pagina “CONTACT” di questo sito.

Sarà un vero piacere capire se le mie fotografie di matrimonio sono quello che cercate, magari anche scattando delle belle foto da fidanzati 🙂

Se volete sapere qualcosa più di me seguitemi sulla mia pagina FACEBOOK o su INSTAGRAM 🙂

Grazie a Rossella di SPOSAMIOGGI per l’organizzazione e grazie al TENIMENTO AL CASTELLO per la possibilità di usufruire della location per matrimoni per questo engagement.